contattaci

Lo sceicco e lo zar

21/04/2013

Dopo il salone del mobile

Voglio esprimere qualche considerazione su quello che ha rappresentato quest’anno il salone del mobile di Milano. Mi limito al solo settore del mobile classico per il quale posso spendere qualche parola con cognizione di causa.

Credo che mai, come quest’anno i quattro padiglioni adibiti al classico si siano uniformati in un’unica tipologia di offerta. Tant’è che molti stand sembravano la semplice copia di tanti altri. Tutti presentavano prodotti particolarmente sfarzosi, con trionfo di foglia d’oro e argento applicata in quantità industriali su ogni elemento d’arredo. Ogni ambiente traboccava di oro, intarsi ed intagli molto elaborati. Tutte cose decisamente pacchiane. A mio giudizio, ovviamente, ma non certo a giudizio dei potenziali e facoltosi acquirenti provenienti dai più ricchi paesi arabi.

Tutta l’offerta del salone 2013 è stata indirizzata a questo mercato. Lo scenario è questo: la domanda riguarda ormai solo questi paesi. In quelli occidentali è crollata drasticamente. La conseguenza logica, quindi, è che l’offerta si adegui alla domanda che arriva dal mercato. Ecco, allora, un’invasione di prodotti per arredare abitazioni e alberghi dall’altissimo livello di lusso.

Il mercato del mobile è spezzato in due. Vi è un’offerta esclusiva, indirizzata principalmente ai mercati arabi e russi, inarrivabile per altri tipi di acquirente e vi è un mercato di prodotti economici, spesso di scarsissima qualità, importati allegramente (nel senso di mancanza di controlli accurati in fatto di qualità e tracciabilità) da paesi emergenti (India, Cina ecc…) destinati ad una clientela che sta facendo i conti con la crisi ma è comunque attenta alla qualità di ciò che si mette in casa. Fare i conti con la crisi non significa mettersi in casa prodotti economici che si scassano dopo un po’ di tempo o che sono verniciati con sostanze non controllate. La miglior cosa da fare è acquistare con oculatezza e attenzione alla qualità.

Noi di “Arteferretto” non inseguiamo sceicchi o zar ma ci sforziamo di offrire un mobile di qualità ad un prezzo onesto a chi desidera arredare la propria casa con prodotti certificati per materiali utilizzati e tipologie di lavorazione eseguite nel rispetto delle regole. I nostri clienti lo sanno: ogni nostro mobile è corredato da una scheda tecnica contenente tutti i dati relativi i materiali impiegati, luogo e data di costruzione e lucidatura.



Noi crediamo nel nostro lavoro. Sforniamo continuamente nuovi modelli, facciamo tesoro dei suggerimenti dei nostri clienti, siamo costantemente impegnati nel miglioramento di ogni fase produttiva. Il motto che non dimentichiamo mai è “Al miglioramento non c’è mai fine”.

Anche se non abbiamo sceicchi o zar tra i nostri clienti.
#arredamento #arteferretto #certificazione aiciel #crisi #crisi economica #ecologia #mission #mobile #mobile classico #novità #nuovi mobili

Iscriviti alla newsletter e ricevi uno sconto di 10€* oltre a offerte e promozioni pensate per premiare i nostri clienti più fedeli.

*valido su un acquisto minimo di 250€

Ho letto e accetto le condizioni relative alla privacy e richiedo l'iscrizione alla newsletter.

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulle nostre pratiche sulla privacy, visitare il nostro sito Web.

Uno sconto per te!