contattaci

C’è sempre qualcosa da imparare... o no?

04/02/2020

Una cosa che mi rilassa e che mi piace fare periodicamente è dare un’occhiata ad altri negozi on line di articoli per l’arredamento.
C’è sempre qualcosa da imparare.
Il mio esercizio preferito è quello di vestire i panni di un potenziale cliente e valutare la forza dell’offerta del negozio di turno.
Ad esempio, se fossi in procinto di fare un acquisto, la prima cosa che farei sarebbe quella di accertarmi dell’identità del venditore, ovvero del soggetto al quale trasmetterò dei soldi per il mio acquisto.
La pagina “Chi siamo” risponde (o dovrebbe rispondere) a questa esigenza.
L’ultimo e-commerce che ho avuto modo di visitare mi ha colpito per il suo importante impegno pubblicitario da cui si desume una grande operatività.
Allora mi sono chiesto “Vediamo se anch’io, nei panni di una persona che ha bisogno di un articolo per l’arredamento, sarei portato ad acquistare su questo sito.”
Vado subito alla pagina chi siamo e leggo
Siamo un gruppo di ragazzi innamorati della vita, della bellezza che nasce dall’immaginazione e del talento della gente. Ci affascina la Natura, i viaggi…
Un gruppo di ragazzi… sì, d’accordo, ma… ragazzi come? Non che ne voglia fare un fatto anagrafico, ma, vorrei sapere a chi metterò in mano i miei soldi. Mi immagino un gruppo di ragazzi col borsone a tracolla che si accingono ad una partita di calcetto. Ok, sì, lo sport fa bene, ma io voglio un mobile…
Continuo la lettura. Forse sarà tutto chiarito tra qualche riga.
Che produciamo?
Come lavoriamo?

Sono i due successivi paragrafi che, più che informazioni, sembrano essere domande senza risposta.
L’entusiasmo e la costanza sono la base di un lavoro ben fatto (sì, questo è vero) e la nostra grande squadra (non quella di calcetto, vero?) è la responsabile di come un progetto può trasformarsi in qualcosa di più di un semplice sogno. (e qualcosa di più a cosa equivale? E quanto semplice è il sogno? Esiste un parametro per definire un sogno semplice o complicato?)
Quindi, sto leggendo la pagina “Chi siamo” e fino ad ora ne ho ricavato che ho a che fare con un gruppo di ragazzi, poi definito grande squadra… Ma nulla che mi dia quella percezione di chiarezza che sarebbe necessaria per convincermi a pagare con fiducia e tranquillità.
Però, ammetto che le frasi, anche se in concreto non dicono niente, sono ad effetto.
Ma una cosa non ho ancora capito: che origine hanno i prodotti in vendita qui? Chi li fa?
Ma aspetta: qui sotto c’è scritto
Lavorando senza intermediari, riduciamo al minimo i costi di design, produzione e distribuzione. Grazie a questo insostituibile pezzo del nostro puzzle completiamo il nostro progetto, per offrirti articoli di massima qualità ad un prezzo davvero competitivo.
Ah, ma allora se lavorano senza intermediari sono produttori che vendono i loro prodotti! Ah, bene (anche se non ho capito il discorso del puzzle)

Ma, aspetta: cosa c’è scritto qui sotto?
“Leader Grossista con stock reale” mmh… di solito un grossista è un soggetto che compra e rivende. Quindi non sono produttori. Ma clicchiamo sulla scritta e vediamo cosa appare.
Si apre una pagina con una riga di testo
Il nostro servizio di Assistenza Clienti è disponibilie (non è un mio errore, è proprio un copia incolla) dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 19:00 per chiarire ogni dubbio e aiutarti a realizzare il tuo ordine.
E segue un numero di telefono. Ma io volevo un chiarimento relativo allo stock reale. Cosa c’entra con il servizio clienti?
Sono arrivato al termine della pagina “Chi siamo” e, a parte che c’è questo gruppo di ragazzi non ne so nulla di più.
Un gruppo di tre o trecento persone? Ragazzi di 18 anni o attempati signori dallo spirito giovanile? Produttori o grossisti?
Ma aspetta, voglio dare una prova d’appello. Forse peccano in fatto di informazioni ma probabilmente sono eccellenti per quanto riguarda le garanzie sui prodotti.
Allora: vediamo in caso di recesso dall’acquisto:
Una volta ricevuto il prodotto, procederemo al Rimborso dell'importo dell'acquisto o di un Buono per un acquisto successivo, a seconda dei casi (quali casi?) In entrambi i casi saranno escluse le spese di trasporto e gestione. (attenzione: qui intendono anche le spese di invio, che non è legale, e poi parlano di spese di gestione. Determinate da chi? Con quali parametri? Ma fatemi un piacere….)
Siamo proprio messi bene…
​​​​​​​
Ma vediamo l’eventualità citata sotto il paragrafo
PER ROTTURA DURANTE LA SPEDIZIONE, PER DIFETTO o MATERIALE MANCANTE
Qui mi colpisce soprattutto l’ultimo paragrafo
RIMBORSO* solo nel caso in cui non si desideri sostituzione o riparazione.
*IMPORTANTE: Il RIMBORSO in questo caso viene considerato RINUNCIA all'acquisto, quindi i costi di gestione e trasporto sono a carico del cliente.

…non ho commenti.

Sono allo stremo… voglio uscire in fretta da questo sito… ma ecco che la mia attenzione viene attratta da qualcosa di ancor più nefando:
a proposito della garanzia:
DIFETTO DEL PRODOTTO (GARANZIA)
Le garanzie non coprono difetti causati da negligenza, urti, uso, manomissione…
Noooo…. Non posso crederci: puoi godere della garanzia solo se non usi il prodotto! Se compri una sedia e ti si sfascia sotto il sedere, non fare appello alla garanzia perché non risponde in caso di uso.

Basta! Ne ho abbastanza.
Ridatemi il mio Styledesign!
Voglio Styledesign!!!!
Styledesign per sempre!!!!!
 
Franco Ferretto
P.S.: I contenuti riportati in questo articolo sono veritieri ed estrapolati da un sito di arredamento in data 04 febbraio 2020. A mia tutela sono state salvate diverse schermate a certificare la veridicità di questi contenuti.